Risotto per Capodanno, la ricetta perfetta per abbinare il Roero DOCG

Ognuno ha la propria ricetta preferita per il cenone di Capodanno: c’è chi non può rinunciare al pesce, e chi “cotechino e lenticchie sono un must”.

Ma, a volte, allontanarsi dalla tradizione può essere una bella scoperta.

Per esempio, hai mai provato a realizzare un risotto per Capodanno?

Con la ricetta che ti suggeriremo oggi potrai inoltre utilizzare (e abbinare) alla perfezione il Roero DOCG, il vino rosso che meglio esprime tutto il nostro territorio.

Prima di partire però, ecco qualche consiglio per un risotto perfetto:

  • scegli sempre un riso di qualità. Noi ti suggeriamo Arborio, Carnaroli, Baldo, Ribe o Vialone Nano
  • meglio se si utilizza un brodo vegetale fatto al momento con verdure fresche, più saporito
  • ricorda sempre di tostare il riso, in modo che ogni chicco mantenga la sua compattezza durante la cottura
  • manteca sempre il risotto con burro e formaggio, in modo che risulti più saporito e “cremoso”

E ora… scopriamo la ricetta!

Come preparare il risotto al Roero per Capodanno

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di riso Carnaroli
  • 110 g di Castelmagno
  • 200 ml di Roero DOCG
  • 1 l di brodo vegetale
  • 100 g di burro
  • 1 cipolla dorata
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Per prima cosa trita la cipolla dorata molto finemente. Fai sciogliere poi 60 g di burro in una pentola (aggiungendo anche un filo di olio evo) e lascia appassire la cipolla;
  2. Quando la cipolla è appassita aggiungi il riso e tostalo per un paio di minuti;
  3. Una volta tostato il riso, sfuma il tutto con il Roero DOCG, lasciando che il riso lo assorba e che l’alcol evapori;
  4. Adesso continua a cuocere aggiungendo il brodo vegetale preparato al momento;
  5. A 5 minuti dalla fine della cottura aggiungi 50 g di Castelmagno grattugiato e mescola finché non si amalgama alla perfezione al resto;
  6. Ora spegni il fuoco e manteca con il restante burro e Castelmagno. Copri con il coperchio e lascia riposare per 3 minuti prima di servire.

Adesso che il tuo risotto per Capodanno è pronto manca solo una piccola cosa…

… un buon calice di Roero DOCG.

Dai subito un’occhiata alle cantine aderenti al nostro Consorzio!