Perché visitare un vigneto in autunno?

Visitare un vigneto è sempre un’esperienza magnifica, ma c’è una stagione che trasforma questa esperienza in autentica magia: l’autunno.

Nel vigneto infatti in autunno succedo tantissime cose: si prosegue o si termina la vendemmia, le foglie iniziano a colorarsi con colori intensi e accesi, e i viticoltori sono al lavoro per preparare le viti al lungo inverno.

Tutto questo è ancora più bello nelle grandi zone vinicole, dove dolci colline piene di viti si trasformano dal classico verde in un autentico tripudio di colori, il cosiddetto “foliage”.

Tra queste, c’è proprio il Roero.

Il territorio, costituito da dolci colline e dalla famosa faglia delle Rocche, è una zona da secoli dedita alla viticoltura e qui sono presenti tantissimi vigneti.

Immagina di svegliarti una mattina e, tra la nebbia e il sole, vedere queste colline accendersi di incredibili colori.

E, tra tante meraviglie, i viticoltori continuano a lavorare.

l'ecomuseo delle rocche del roero

Cosa succede ai vigneti in autunno

Dopo la vendemmia la vite deve essere preparata ad affrontare la stagione invernale.

Per questo avviene la potatura, per favorire la nascita di nuovi germogli l’anno successivo.

Insieme a questa viene fatta anche la rincalzatura, un processo attraverso il quale la terra che circonda la vite viene smossa per proteggere le radici dal freddo e per favorire lo scorrimento dell’acqua piovana durante i mesi invernali.

Così, è tutto pronto per l’avvio della nuova stagione primaverile, quando si assiste a un’altra incantevole esperienza: il pianto della vite.

Non vedi l’ora di ammirare i vigneti roerini nel periodo autunnale?

Allora dai subito un’occhiata alle cantine aderenti al nostro Consorzio presenti in zona per rallegrare la tua visita con un buon calice di Roero DOCG e Roero Arneis DOCG.

Ringraziamo Valter Abbà per le foto presenti all’interno dell’articolo.