Nebbiolo, sai quanti vini si producono con questa fantastica uva?

Il Nebbiolo è probabilmente uno dei vitigni più pregiati d’Italia, in quanto ideale per creare vini rossi dalla qualità eccelsa.

Si tratta di un vitigno a bacca nera autoctono del Piemonte, utilizzato per lo più per vini di grande pregio e adatti all’invecchiamento.

Viene coltivato per lo più nella zona delle Langhe e del Roero e sull’origine del termine esistono due diverse teorie:

  1. il nome farebbe riferimento alla buccia opaca, simile alla nebbia;
  2. il nome farebbe riferimento alla maturazione tardiva dell’uva, che sposta la raccolta nel tipico periodo delle nebbie.

Ma non vogliamo dilungarci troppo con le informazioni sul vitigno, che puoi trovare qui.

Vogliamo rivelarti invece tutti i vini che si possono realizzare con quest’uva, tutti vini di grande qualità e molto amati sia in Italia che all’estero.

I vini che si possono realizzare con il Nebbiolo

Prima di partire bisogna specificare che esistono diverse classificazioni dei vini prodotti con quest’uva a seconda che venga utilizzata in purezza, che esista la possibilità di miscelarla con altre, che si usi solo miscelata.

Vediamoli:

  • Vini con Nebbiolo in purezza: Barbaresco, Barolo, Carema, Nebbiolo d’Alba;
  • Con possibilità di miscelazione: Gattinara, Valtellina Superiore, Sforzato di Valtellina, Canavese Nebbiolo, Albugnano, Spanna, Roero, Ghemme, Lessona, Terre Alfieri e Langhe Nebbiolo;
  • Solo con miscelazione: Bramaterra, Boca, Fara, Sizzano.

Facendo un piccolo focus sul Roero DOCG c’è da specificare che solitamente questo viene realizzato in purezza con sola uva Nebbiolo, anche se il disciplinare prevede la possibilità di aggiungere il 5% di altre uve.

Inoltre il Roero, al contrario di altri grandi vini realizzati con il Nebbiolo, presenta un prezzo più facilmente accessibile.  

Vuoi provarlo?

Scopri subito le cantine associate al nostro Consorzio!